Le Lame

Centro Ippico in Umbria

Programma concorsi 2016
PROGRAMMA CONCORSI 2016
Memorial Lorenzo Attili 2016
Programma manifestazioni 2016
Programma manifestazioni 2016
programma concorsi 2016
Programma concorsi 2016
Le Lame International
Italian Arabic English French German Japanese Russian Spanish
    Notizie dal centro                                                                        Prossimi concorsi

Dove dormire in Umbria

Dove Dormire in Umbria

Classifiche in tempo reale

Dicembre 2016
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31
Lorenzo De Luca vince anche a Parigi

DE LUCA LIMESTONE GREY LXIII proliNuova maiuscola prova del cavaliere italiano impegnato nel 'Grand Slam Indoor of Show Jumping’

 

 

Anche a Parigi, dove è in corso di svolgimento il CSI5* del Longines Master l’Aviere scelto Lorenzo De Luca ha confermato il suo stato di grazia.

 

L’azzurro è stato infatti ancora una volta strepitoso vincendo alla grande la gara ‘grossa’ di oggi, una prova a barrage con ostacoli da 1 metro e 50.

 

Nella vittoria odierna Lorenzo De Luca era in sella al grigio Limestone Grey (prop. Stephex Stable e Lorenzo de Luca) con il quale ha pennellato due percorsi netti da manuale fermando il cronometro sul miglior tempo in barrage (34.06 secondi).

 

Sono stati ben 47 i binomi al via dei quali solo 4 sono stati ammessi al barrage. Oltre a De Luca si sono infatti classificati il marocchino Abdelkebir Ouaddar, secondo con Quickly de Kreisker e unico dei suoi avversari capace di chiudere con un doppio percorso netto (0/0; 34.67) seguito dal britannico John Whitaker, terzo con Argento (0/4; 38.49) e dalla transalpina Maelle Martin, quarta con Giovani de la Pomme (0/4; 39.39).

 

 

Clicca qui per la classifica

 

 

Nella foto d'archivio Lorenzo De Luca con Limestone Grey. © M.Proli


Salto ostacoli: Comitati Organizzatori. Istituito Comitato di studio

LogoFISEA lavoro da subito per trovare immediate soluzioni per l’ottimizzazione dell’organizzazione delle manifestazioni

 

Il Consiglio Federale nella sua ultima riunione del 29 novembre ha preso in esame le richieste avanzate da alcuni Comitati Organizzatori di eventi di salto ostacoli, finalizzate ad attenuare le criticità economiche dagli stessi denunciate.

 

Il Presidente FISE Vittorio Orlandi ha descritto nel dettaglio quanto emerso dagli incontri effettuati con diversi Comitati nell’arco degli ultimi sei mesi soffermandosi sulle proposte avanzate dagli operatori del settore.

 

Il Consiglio, acquisita la piena consapevolezza della fondatezza delle difficoltà rappresentate che determinano una crescente sofferenza del comparto, ha concordato relativamente all’esigenza ormai improcrastinabile di trovare soluzioni efficaci e stabili.

 

Vista la complessità dell’argomento nella sua interezza e soprattutto la vastità delle figure coinvolte dagli eventuali cambiamenti, considerata anche l’esigenza assoluta di dover trovare soluzioni condivise da tutte le figure chiave della “filiera” equestre, il Consiglio ha ritenuto di dover costituire con immediatezza un Comitato di studio formato da:

-            un rappresentante dei Comitati Organizzatori notoriamente impegnati nell’organizzazione di eventi da Nazionali A5* in su;

-            un rappresentante del Comitato Organizzazione Eventi equestri (C.O.E.) con potere di rappresentanza anche per i Comitati Organizzatori operanti ad un livello inferiore ai Concorsi Nazionali A5*;

-            un Cavaliere in rappresentanza dei Cavalieri presenti nei Consigli dei Comitati Regionali;

-            un Tecnico in rappresentanza dei Tecnici presenti nei Consigli dei Comitati Regionali;

-            un Proprietario cavaliere in rappresentanza dei Proprietari cavalieri presenti nei Consigli dei Comitati Regionali.

 

Il Comitato di studio, che verrà costituito entro questa settimana, inizierà a lavorare sin da subito al fine di poter studiare la situazione nel dettaglio e sotto i diversi punti di vista a tutela di tutte le categorie coinvolte, ponendo in priorità assoluta l’attività sportiva e la tutela dei tesserati.

 

Vista l’importanza dell’argomento e la forte influenza della funzionalità dei Comitati Organizzatori sull’attività sportiva, il Presidente ha raccomandato la massima sollecitudine nell’effettuazione dello studio e nell’individuazione dei possibili adeguamenti regolamentari, auspicando la presentazione delle risultanze al prossimo Consiglio Federale programmato per il 13 dicembre p.v.

 

“L’obiettivo - ha affermato il Presidente FISE Vittorio Orlandi - è quello di individuare interventi correttivi mirati e ‘chirurgici’ in grado di attenuare i problemi economici che oggi spesso rendono critici i margini dei bilanci dei concorsi sovente aggravati dal gran numero di manifestazioni, anche concomitanti, in programma nel calendario. Mi auguro – ha aggiunto Orlandi – che una ritaratura dei parametri di tutto il settore, resa possibile dalla contrattazione ormai in atto da oltre sei mesi tra FISE e Comitati e dal conseguente accurato studio già svolto, ci permetta di realizzare un momento di crescita complessiva dato dall’armonica confluenza di interessi condivisi. Per ottenere ciò è condizione indispensabile che tutti gli attori abbiano la capacità di rispettarsi reciprocamente con intelligenza, senso pratico e lealtà intellettuale”.


Appuntamenti per gli azzurri in Francia, Polonia e Spagna

Parigi Longines MasterProsegue l’attività all’estero delle amazzoni e dei cavalieri italiani

 

 

Parigi è pronta ad ospitare il secondo CSI5* del Longines Master che vedrà al via due azzurri.

Nel cinque stelle del Parco delle Esposizioni di Villepinte tra gli iscritti figurano infatti l’Aviere scelto Lorenzo De Luca con (Armitages Boy, Limestone Grey e Unestar de Cerisy) e l'Agente scelto del Corpo Forestale dello Stato Emanuele Gaudiano (Corbanus, Guess 6 e Inca's Big Think).

 

Lo scorso ottobre, a Los Angeles, Gaudiano aveva già preso parte al primo dei tre CSI5* che compongono il ’Grand Slam Indoor of Show Jumping’ che il prossimo febbraio avrà in Hong Kong il suo terzo appuntamento, tutti e tre firmati, come chef de piste, da Uliano Vezzani.

 

Sempre a Parigi, ma nel CSI2*, al via ci saranno Elisa Baldazzi (Aranka), Maria Cristina Baraggioli (Selios de Queyzans), Giacomo Casadei (Gulliver van de Pitsemburg) e Mirco Casadei (Chablis 149). Impegnate nel CSI1*, invece, Francesca Castellani (Abine V e Cocco) e Paola Portelli (Ephorus de Mars).

 

In Polonia, invece, nel CSI3*-W di Poznan, a difendere il tricolore ci sarà Michael Cristofoletti (Accipicchia della Monica, Belony, Zocker 19 e Chaccolino nel CSIYH).

 

Infine la Spagna, dove nel CSI2* di Barcellona al via figurano Filippo Gilberto Catarci (Cleopatra e Jozefien) e Pierpaolo Quagliariello (King du Meugon).


Questo sito usa i cookie per gestire autenticazione, navigazione ed altre funzioni. Utilizzando il sito si accetta che questi tipi di cookie vengano posti sul proprio dispositivo.

Mostra l'informativa sulla privacy

I cookie sono stati rifiutati. Questa scelta può essere cambiata in un secondo momento.

Si è acconsentito a porre i cookie sul proprio dispositivo. Questa scelta può essere cambiata in un secondo momento.